Sabato 6 Giugno: conferenza: “Io Sono. La Metafisica per il Superamento e la Guarigione”

RINVIATO A DATA DA DEFINIRSI

Cari amici,
siete tutti invitati Sabato 6 Giugno ore 17:30 presso la nostra libreria alla conferenza “Io Sono. La Metafisica per il Superamento e la Guarigione” a cura di Francesco Candela.
Vi ricordiamo che l’ingresso è libero ed è gradita prenotazione al numero 075 5729198 o all’indirizzo email news@cavouresoterica.it

Se mi apro all’uno, l’uno si rivela, se mi apro all’energia, l’energia fluisce tanto quanto mi apro, fino all’estrema potenza, se invece mi separo e resisto, nell’illusoria ostinazione di chi vuole contenere l’incontenibile, trovo solo la dolorosa illusione del male, che è malattia e sventura. Lasciate che tutto sia, fatevi andar bene tutto, perché tutto tende all’amore cosciente dell’uno che chiama a sé ogni due. Tutto tende all’uno perché non esiste altro a cui tendere. Questa è la divina provvidenza dell’abbandono e del perdono, il ritorno del Tao, di chi lascia che tutto sia, accetta tutto, dice sì a tutto. Il male nasce dall’ostinazione di voler resistere all’uno. Se resisto soffro. Se cerco qualcosa nel due non la troverò mai, nell’uno invece ce l’ho già, in eterno… (Francesco Candela, La luce e la voce).

Francesco Candela – Laureato in Lettere con lode nel ’93 presso l’Università di Siena con una tesi interdisciplinare di Storia della Chiesa e Antropologia Culturale sulla lunga durata delle antiche pratiche magico-religiose in area maremmano-amiatina, poi presentata ad un convegno internazionale e pubblicata su due riviste scientifiche, sono docente di ruolo di Materie Letterarie nella scuola superiore. Ho vissuto molti anni all’estero gestendo un export di vini italiani negli Stati Uniti. Qualche anno fa, in seguito ad un’improvvisa perdita di coscienza, mi sono risvegliato ad una profonda conversione. Diventato vegano per grazia, senza sforzo, mi sono accorto della foresta dove prima vedevo solo alberi: la realtà è un’illusione, un gioco di luce e voce, in perfetta unità con la fonte ed io sono quella fonte, il corpo divino nel perfetto compimento delle sue infinite possibilità. Io sono la matrice, l’informazione eterna, il verbo che si manifesta nel mondo collassando sull’onda dell’emozione dalla pienezza del mio cuore. In verità esiste una cosa sola e quella cosa sono io, l’essere infinito, eterno, vuoto, immutabile, che è pace nella quiete vuota del respiro, che è pensiero e coscienza in una vibrazione sempre perfetta e compiuta, un’onda emotiva, mnemonica e istantanea, fuori dall’illusione del tempo. La realtà non esiste in sé ma in me, esiste nella vibrazione che la informa e quell’onda sono io, una vibrazione che non vibra nel tempo ma in eterno, ad una frequenza infinita quindi immobile nell’emozione che sgorga dal cuore in un fenomeno sonoluminescente e placebo. Tutto è luce della mia luce e voce della mia voce, sempre come piace a me, io sono la luce che dà luce alla luce, “lumen de lumine” e nulla è altro da me: perciò mi chiamo Candela “nomen omen”. Riconosco l’essenza dell’acqua e del respiro. Ho pubblicato con Effigi sette libri di metafisica. L’ultimo, IOSONO, il settimo sigillo, pubblicato a Novembre 2019, è una raccolta di 84 poesie sui temi della trasformazione, del miracolo e della manifestazione .