Alta Magick – Damien Echols

Acquista il libro al seguente link, contribuirai alle nostre iniziative. https://shop.cavouresoterica.it/products/alta-magick-damien-echols

Durante i quasi vent’anni nel braccio della morte per un reato mai commesso, Damien Echols si è salvato dalla disperazione ed è riuscito a ritornare libero grazie alle pratiche di Alta Magick che insegna in questo libro.
Secondo Echols: “La Magick non è un percorso per seguaci; è per chi dubita, per i ricercatori e per chiunque non riesca ad accettare dogmi e risposte predefinite. È per chi sente il desiderio di andare oltre la superficie della realtà e vedere cosa si nasconde sotto”.
Mentre era in prigione, Echols ha usato la Magick per limitare il terribile dolore, la disperazione e l’isolamento, fino a mettere in moto il processo che lo ha condotto alla libertà.
Si era prescritto rituali, meditazioni e lavoro energetico che usava per proteggersi dall’energia negativa delle persone e del luogo in cui si trovava. Era instancabile. Sapendo in quale fragile stato si trovava nella maggior parte del tempo, è chiaro che queste discipline e pratiche hanno giocato un ruolo chiave nel permettere a Damien di salvarsi la vita.
Il testo insegna le tecniche respiratorie per incanalare le energie sottili, quelle del Pilastro Mediano e della Croce Cabalistica, i Rituali minori del pentagramma e molte altre pratiche per rafforzarsi e manifestare i propri obiettivi e desideri, attraverso una magia etica che avvicina alla fonte del creato.
Echols più volte raccomanda di non prendere alla lettera le istruzioni da lui date sui rituali, ma di adattarle in base alle proprie sensazioni. Chi pratica la letteratura grimorica, ovvero si occupa dei testi di magia scritti da maghi operanti, sa bene che le diverse formule, istruzioni operative, liturgie, disposizioni rituali, armamentari, paramenti e cosi via variano anche di molto a seconda degli operatori, pur agendo all’interno di uno schema ben definito.
Il testo di Echols si inquadra in una tradizione più che consolidata, che interpreta in modo assolutamente corretto. La sua originalità non sta nella natura dei rituali, né nella definizione degli obiettivi. Si segnala invece per il linguaggio straordinariamente diretto ed espressivo, ben lontano da quello degli altri grimori, che spesso sono afflitti da enfasi fastidiosa e inutili magniloquenze.
Echols va invece diritto al sodo, dice l’essenziale e nulla di più ma, soprattutto, nulla di meno (la reticenza su certi particolari essenziali è un’altra caratteristica negativa di molti grimori). E lo fa col tono di chi sta parlando non di fantasie alla Harry Potter, ma di cose che gli sono servite a salvargli la pelle. Basterebbe questo a giustificare l’attenzione al suo libro.
“Anche se questo è un libro di pratiche destinate ad aiutarvi in qualsiasi modo riteniate opportuno, è anche una sorta di diario di viaggio, il che significa che è pieno di dettagli e deviazioni che sento importante offrirvi nel vostro viaggio con la Magia.”
Damien Echols

Damien Echols (1974 – USA) è stato condannato a morte a 18 anni per un crimine che non aveva commesso. Mentre era nel braccio della morte ha iniziato le pratiche magiche che gli hanno salvato la vita. Oggi, finalmente libero, vive a New York, è artista e insegna la Magick.

Tag: